Cerca
Close this search box.

Pensione di vecchiaia

Indennizzo chiusura attività commerciale

di cosa si parla

In breve

L’indennizzo per la cessazione definitiva dell’attività commerciale fu introdotto nel 1996 con il D.lgs. n. 207/1996. I commercianti perfezionano il diritto alla pensione di vecchiaia al raggiungimento (dal 2019) di 67 anni di età (sia per gli uomini che per le donne) a condizione di avere (dal 2001) almeno 20 anni di contribuzione. Per i commercianti e loro coadiutori che cessano l’attività è possibile ottenere un anticipo, pari al trattamento minimo pensionistico.

Criteri di raggiungimento

Il diritto riguarda i soggetti che esercitano attività commerciali al minuto in sede fissa (anche se abbinata a quella di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande) ovvero i soggetti che esercitano attività commerciali su aree pubbliche (gli ambulanti). L’art 59. C.58, L. n. 449/1997 ha esteso questo diritto anche agli agenti e rappresentanti di commercio, nonché ai titolari di pubblico esercizio con attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande (bar e ristoranti).

L’indennizzo è stato riconosciuto in presenza dei seguenti requisiti:

Il pagamento dell’indennizzo è in ogni caso subordinato al rispetto di specifiche vincolanti condizioni:

L’indennizzo decorre dal 1° giorno successivo a quello di presentazione della domanda e spetta fino alla prima decorrenza utile per la pensione di vecchiaia. Questo indennizzo ha le stesse modalità di erogazione e lo stesso importo della pensione minima Inps per i commercianti (nel 2021: 515,58 euro mensili).

L’indennizzo è incompatibile con lo svolgimento di qualsiasi attività di lavoro, dipendente o autonomo. La prestazione può essere concessa ai soggetti che siano già titolari o abbiano già maturato i requisiti per la pensione di anzianità o per la pensione anticipata nella gestione commercianti.

La prestazione non può essere concessa ai soggetti che al momento della domanda:

A copertura degli oneri è dovuta dalla categoria un’aliquota aggiuntiva dello 0,009%.

Hai ancora dubbi?

Contattaci se hai necessità di ulteriori chiarimenti o informazioni sulla tematica di tuo interesse.

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.