Proroga di Ape social e Opzione Donna

Con l’imminente avvio dei lavori della Legge di Bilancio si torna a parlare di pensioni. Con il 2021 diremmo addio a Quota 100 in scadenza il 31 dicembre senza speranza di un rinnovo, mentre invece per Ape social e Opzione Donna c’è l’ipotesi di una trasformazione in modo permanente.

Attualmente l’Ape Social è utilizzata dai lavoratori con almeno 63 anni d’età in particolare situazione di difficoltà, come i disoccupati di lungo corso o chi assiste i portatori di handicap, a quelli che rientrano in preciso elenco di attività considerate usuranti.

Per quel che riguarda Opzione Donna possono accedervi al momento le lavoratrici che abbiano maturato i requisiti entro il 31 dicembre 2020. E’ necessaria un’anzianità contributiva pari o superiore a 35 anni ed un età anagrafica pari o superiore a 58 anni (per le lavoratrici dipendenti) e 59 anni (per le lavoratrici autonome).

Condividi

Articoli per te

Hai ancora dubbi?

Contattaci se hai necessità di ulteriori chiarimenti o informazioni sulla tematica di tuo interesse.

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.