Sostegno al reddito, le domande per i pescatori entro il 31 Dicembre.

I pescatori hanno diritto ad un sostegno al reddito ove abbiano subito una riduzione del 33% del reddito a causa del Covid-19.

Lo rende noto la circolare Inps n. 173/2021 con il quale il legislatore ha introdotto una misura di sostegno a favore dei lavoratori marittimi, imbarcati su navi adibite alla pesca marittima e alla pesca in acque lagunari e interne, compresi i soci lavoratori di cooperative della piccola pesca, nonché degli armatori e dei proprietari armatori e dei pescatori autonomi.

Sono compresi anche i soci lavoratori autonomi di cooperative della piccola pesca, degli armatori e dei proprietari armatori, nonché dei pescatori autonomi.

Il beneficio consiste in un sostegno economico, esentasse pari a 40 euro netti al giorno per la durata massima di 90 giorni, nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2021 e il 30 giugno 2021.

È erogato a condizione che gli interessati abbiano subito una riduzione del reddito nel primo semestre 2021 in misura pari al 33% rispetto al reddito del primo semestre 2019.

La domanda va presentata entro il 31 Dicembre 2021. Il trattamento è incompatibile con qualsiasi pensione diretta erogata dalle forme di previdenza obbligatoria ad eccezione dell’assegno ordinario di invalidità nonché con la percezione di CIG nell’arco temporale tra il 1° gennaio e 30 giugno 2021. È cumulabile invece con i trattamenti di disoccupazione indennizzata ( naspi, disoccupazione agricola, Dis-Coll). 

Condividi

Articoli per te

Hai ancora dubbi?

Contattaci se hai necessità di ulteriori chiarimenti o informazioni sulla tematica di tuo interesse.

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.